Chi pèrd ün amìs al tróa…

Chi pèrd ü amis al tróa...

La trama

Siamo nell’estate del 1985 a Birondo Bergamasco, un immaginario paesino abbarbicato sui dirupi del lago. Lo scapolo Giovanni Vivente, uno dei trenta abitanti, vince 30 miliardi di lire alla lotteria di Ferragosto e muore per l'emozione.

Poiché  non ha parenti, la vincita non può essere riscossa e così due suoi amici, il sindaco e il proprietario dell’unica osteria del paese, architettano un imbroglio con sostituzione di persona per dividersi la somma. L’illusione però dura poco e i due sono costretti a coinvolgere nella spartizione della vincita tutta la popolazione.

A ciascuno degli abitanti, compreso il giovane curato del paese, spetta dunque un miliardo di lire. Ma la megera Candida non è d’accordo e decide invece di spifferare tutto alle forze dell’ordine...

Lo spettacolo è liberamente ispirato al film “Svegliati Ned”, una bella storia irlandese del 1998 raccontata all'insegna della simpatia, diretta con garbo dal regista Kirk Jones e recitata da un'affiatata squadra di caratteristi. Quasi una favola con molto colore locale, appoggiata da musiche allegre e dai paesaggi dell'isola di Man, a mezza strada tra Irlanda e Inghilterra.

 

Un pizzico di humor nero, una spolverata di superstizione, qualche bugia bella grossa e le musiche di Rossano Pirola e degli amici Metropolis (Stefano Barbanti, Stefano “Leish” Colleoni, Luca Rota) condiscono questa gustosa commedia.

Autore: Guglielmo Antonello Esposito

Regia: Lionello Marchesi

Scenografie: Roberto Mangili,

Rossano Pirola, Lionello Marchesi,

Andrea Cattaneo, Teresa Ghezzi

e Claudio Pagnoncelli

Trucco: Rosa Citrino

Musiche: originali di Rossano Pirola

e i Metropolis

Supporto tecnico di Fabrizio Nocente

e del Gruppo Alpini di Bottanuco

Debutto: 20 dicembre 2008, Bottanuco

Gli interpreti

Tògn, barista - Rossano Pirola

Teodoro Dilegno, sindaco e amico di TògnGuglielmo Antonello Esposito

Pinèta, moglie di Tògn -  Teresa Ghezzi

Giovanni Vivente, eremita - Lionello Marchesi

Caterina, figlia di Ottone, eterna fidanzata di Ettore - Antonella Rota

Ettore, allevatore di maiali - Claudio Pagnoncelli

Don Matteo, giovane sacerdote - Andrea Cattaneo

Megretti, ispettore delle Lotterie Nazionali -  Alfredo Patamia

Luisella, fornaia - Silvia Cellucci

Candida, bisbetica del paese - Ambrogina Moioli

Ottone “il re del pistone”, meccanico - Lino Colucci

Totò Regina, agente finanziario - Nicola Citrino

Perpetua, zia di Don Matteo - Antonietta Moioli

Leggi

il copione

Guarda ​

le immagini

Sala della Comunità 

via Roma, 1

Bottanuco 

Bergamo

  • White Facebook Icon

© 2020 Compagnia Teatrale Amici del Teatro. Created by Laura Fumagalli